Esplorando Porto

Giugno, 2017

Modernità immersa in un glorioso passato

Durata del viaggio: 5 giorni, 5 notti
Alloggio: Trindade
Budget: 450 € a testa (festival compreso)
Itinerario di viaggio: Lisbona-Porto-Bergamo-Cagliari

La nostra vacanza in Portogallo è stata organizzata in occasione del Nos Primavera Sound di Porto. In un colpo solo abbiamo unito due delle nostre attività preferite: viaggiare e godere di buona musica. Porto è una città coinvolgente: giovane, a misura d’uomo, ordinata, con una bellissima spiaggia sull’oceano.

Per raggiungere Porto da Lisbona abbiamo preso il treno dalla stazione di Santa Apolonia. I biglietti per i treni a lunga percorrenza (servono circa tre ore per arrivare) possono essere acquistati direttamente online sul sito delle ferrovie portoghesi, non devono essere obliterati e potete mostrarli ai controllori direttamente dal vostro smartphone. Prima li acquistate meno pagherete e il risparmio può essere molto consistente. L’anticipo massimo con cui potete comprare i biglietti online è due mesi. Noi siamo stati molto accorti, li abbiamo acquistati esattamente 60 giorni prima della partenza e abbiamo speso solo 9,50 euro a testa.

Giorno 1

Arrivati nel primo pomeriggio non abbiamo resistito al richiamo della Ribeira, concedendoci una piccola crociera sul fiume Douro al tramonto. Per la nostra prima cena abbiamo optato per uno dei locali di Praça de Parada Leitão, piazza giovane sempre piena di studenti, e ovviamente abbiamo scelto la Francesinha, piatto tipico del nord del Portogallo. Vi raccontiamo tutto qua!

Giorno 2

Giornata dedicata alla scoperta della città in attesa del festival. Quando si  unisce una vacanza alla musica è necessario non disperdere tutte le energie durante la giornata. Dopo una piccola passeggiata in centro, ci siamo diretti nuovamente verso la Ribeira, visitando la parte alta che conduce direttamente al Ponte Dom Luís I con destinazione Teleférico per Vila Nova de Gaia.

Giorno 3

Colazione nei pressi del mercato di Bollhao e visita della città con tappa alla famosissima Livraria Lello – anche se non siete appassionati di Harry Potter vi garantiamo che si tratta di un vero spettacolo, anche perché *spoiler* HP non c’entra nulla. Passeggiata verso Clerigos pranzo e meritato riposo. Infine, con direzione festival, tappa a Casa da Musica. Se volete maggiori dettagli su cosa vedere a Porto città potete leggere qua.

Giorno 4

Ultima giornata del Nos Primavera Sound. In attesa della serata abbiamo continuato le nostre passeggiate in centro, condendoci un po’ di shopping (uno dei nostri negozi preferiti, Louie Louie, vende vinili e si trova qua). A fine mattinata abbiamo raggiunto la foce del fiume Douro con i mitici filobus di Porto.

Giorno 5

Dopo la colazione a base di pastel de nata, ci siamo diretti a Matosinhos, la spiaggia oceanica di Porto (per saperne di più). Shopping nel pomeriggio e cena a base di carne, grande specialità portoghese. La nostra serata si è conclusa con l’ultimo bicchiere di porto in attesa delle pochissime ore di sonno che ci separavano dal volo di rientro.

Mangiare & bere a Porto

1. Francesinha

Non è la cosa più buona che mangerete a Porto, ma è certamente una cosa che non potete non assaggiare. Tuttavia è bene sapere che se la mangiate a pranzo molto probabilmente non cenerete. Se volete qualche dettaglio in più cliccate qua

2. Bacalhau (baccalà)

Comunque lo prendiate non vi deluderà. I portoghesi sono bravissimi a preparare il pesce, ma il baccalà è davvero una delizia da non lasciarsi sfuggire. Ve lo proporranno in tutte le salse e il nostro consiglio è di provarle senza indugio. A Vila Nova de Gaia lo abbiamo assaggiato com nata (panna): pesantino, ma proprio buono! Avevamo mangiato qua.

3. Carne

Probabilmente non una città pienamente veg-friendly (anche se la selezione di zuppe che abbiamo trovato in inverno era eccezionale), ma una cosa la dobbiamo proprio dire: a Porto sanno preparare dell’ottima carne arrosto. L’ultima sera, da Brasa dos Leões (Map) ci siamo davvero leccati i baffi, anche se i prezzi erano un pelino più alti rispetto agli standard portoghesi

A fine pasto…

Porto. Non ve lo stiamo neanche a dire, lo dovete provare per forza!

Il nostro pranzo a Vila Nova de Gaia. In primo piano il baccalà con panna  In alto la leggerissima Francesinha  

Ultimi post

Lasciati ispirare, dai un’occhiata ai nostri aggiornamenti

Sua maestà la Francesinha

La francesinha è un piatto assurdo. Ed è forse in questa assurdità che risiede il suo fascino seduttivo. A guardarla è difficile capire di cosa questa vera e propria bomba sia fatta. Si tratta di un pasticcio

leggi tutto

Cartoline dal Portogallo

Il racconto fotografico dei nostri viaggi in Portogallo con tappe a Lisbona, Sintra, Cabo da Roca, Porto per il Nos Primavera Sound e Braga. Quale sarà la prossima meta in questo bellissimo paese che ci ha rubato il cuore?

leggi tutto

Braga

Durata del soggiorno: 4 giorni, 3 notti (+1 notte a Porto); budget: 260 € a testa. L’occasione di andare a Braga è capitata per ragioni di lavoro, ma ovviamente abbiamo avuto il tempo di farci un’idea molto chiara di cosa vedere in questa graziosa cittadina del Nord

leggi tutto

Non perdere neanche un istante!

Seguici sui nostri canali Facebook, Instagram e Youtube per non perdere neanche un post, un video o una foto dei nostri viaggi!

error: Content is protected !!

Pin It on Pinterest

Share This