Francoforte

Febbraio, 2015
Torna all'itinerarioGuarda tutte le foto

Cosa vi viene in mente quando pensate a Francoforte? Io immaginavo che ci fossero solo banche e grattacieli e in effetti la mia impressione è stata in parte confermata. Dobbiamo essere completamente onesti: per quelli che sono i nostri gusti Francoforte non è esattamente una città imperdibile. Ma siamo contenti di esserci stati, almeno per l’emozione (non consigliata a chi soffre di vertigini) di vedere la città in notturna dall’alto della famosissima Main Tower. Se avete voglia di un weekend alternativo lontano da casa può essere una buona meta, ma non consigliamo un soggiorno lungo: in due/tre giorni avrete visto più o meno tutto quello che c’è da vedere.

Dove dormire?

Forti delle poche aspettative abbiamo cercato un alloggio economico, impresa che si è rivelata non molto semplice per varie ragioni. Prima di partire infatti non riuscivamo a capire bene quale potesse essere la giusta sistemazione per noi dal momento che saremmo stati in città quasi solo di passaggio, sia all’andata che al ritorno. Come abbiamo scritto anche nell’itinerario, l’aeroporto di Francoforte Hann, nel quale probabilmente anche voi atterrerete se viaggiate con Ryanair, è abbastanza distante dalla città (circa 125 km) e il biglietto del bus che dovrete prendere non è economicissimo.

Fortunatamente per noi lo era invece il nostro volo: con un bagaglio da stiva da 15 kg abbiamo speso in due solo 136 euro a/r. Consapevoli del fatto che il nostro arrivo sarebbe stato in serata (e con un nuovo bus per Stoccarda l’indomani all’ora di pranzo) volevamo qualcosa di relativamente vicino alla stazione (preferiamo evitare le immediate vicinanze delle stazioni), ma che consentisse allo stesso tempo agevoli spostamenti verso tutte le aree di interesse (non amiamo molto adoperare i mezzi in città).

La nostra scelta è ricaduta dunque su….l’Easy Hotel, ovvero l’albergo di Easy Jet. Abbiamo pensato di inserire questa informazione per alcune ragioni. La prima è che non siamo stati poi così male. Le camere rispecchiano abbastanza la politica delle compagnie low-cost: gli spazi sono veramente ridotti all’osso. Ma al netto di questo piccolo dettaglio (e del fatto che il bagno non è totalmente separato dalla stanza – almeno nel nostro caso il tramezzo non arrivava fino al soffitto – ma è nuovo e pulito), 39 euro in due a notte è un prezzo decisamente ottimo rispetto a quello che potrete trovare in giro, soprattutto se siete “solo di passaggio”. In questo modo siamo riusciti a muoverci esclusivamente a piedi anche per raggiungere l’hotel che dista circa 600 metri dalla fermata dei bus Flixbus e da/per aeroporto.

Una serata a Francoforte

Di una città molto fa certamente la prima impressione e la nostra prima serata di vacanza è stata piacevole. Le temperature non erano esattamente caraibiche (insieme ad Augusta, Francoforte è la città nella quale abbiamo avvertito più freddo durante la nostra vacanza), ma non credo che ci si potesse aspettare di meglio a febbraio.

Abbiamo fatto una passeggiata lungo la via dello shopping, il centro moderno della città, e ci siamo fermati a mangiare in un ristorante messicano senza lode né infamia. Come considerazione generale possiamo dire che la Germania è moderatamente cara. In modo particolare nel rapporto qualità/prezzo soprattutto per quel che riguarda il cibo. A meno che non siate amanti di quel tipo di cucina non vi alzerete mai da tavola davvero soddisfatti, anche perché probabilmente avrete speso più del previsto soprattutto nelle città più grandi.

Nel nostro ultimo giorno di viaggio, dopo il tour di cui vi raccontiamo qua, abbiamo prenotato nuovamente all’Easy Hotel. Abbiamo dedicato l’intero pomeriggio alla visita della città, facendo anzitutto una passeggiata per Römemberg la storica piazza che ospita da tempo immemore il municipio di Francoforte. L’architettura delle costruzioni è molto caratteristica e vale certamente la pena farci un salto.

Al calar della sera siamo invece saliti sulla Main Tower, dove non vi consigliamo di andare se soffrite di vertigini. La vista è interessante, diciamo così. Lo skyline di Francoforte non è forse il più bello del mondo, ma comunque merita di essere visto.

L’unico problema, oltre all’altezza che a qualcuno potrebbe sembrare eccessiva, specie se unita al vento come spesso capita sui tetti, è che la terrazza panoramica sarà quasi sempre un po’ “affollata”, dunque riuscire a fare le foto che desiderate o semplicemente godere in santa pace dello spettacolo è complicato (specialmente se, come me, provate fastidio a vedere gli altri che si sporgono e siete costretti a tenervi a debita distanza dal parapetto).

Complessivamente la Germania è risultata ai nostri occhi “un po’ ripetitiva“. Le città presentano tutte la stessa struttura, con una grande strada centrale piena di negozi. Anche a causa della guerra è difficile apprezzare l’essenza del centro urbano, nella maggior parte dei casi completamente sventrato e ricostruito da zero. Per quanto riguarda specificamente Francoforte, inoltre, abbiamo notato anche che nei bei giardini, che contrastano in maniera interessante con i grattacieli, passeggiano allegramente tanti e poco simpatici animaletti: topolini di città. Ne abbiamo avvistati veramente tanti durante il nostro soggiorno, ma a loro discolpa va detto che non erano pantegane di proporzioni imbarazzanti, ma solo “innocui” topolini.

In breve

1. Römemberg

La storica piazza della città che ospita, ancora oggi, il Municipio. Per quanto severamente danneggiato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, e dunque restaurato, è la cosa più “autentica” che potrete ammirare a Francoforte Map

2. Passeggiata con il naso all’insù

Ammirare i grattacieli non è forse tra le dieci cose più belle che potete fare in Europa, ma certamente, se avete desiderio di vederne, Francoforte fa per voi!

3. Vista dalla Main Tower

Almeno se non soffrite di vertigini, sennò fermatevi al piano precedente, proverete l’ebbrezza di utilizzare un ascensore supersonico Map

Ultimi post

Lasciati ispirare, dai un’occhiata ai nostri aggiornamenti

Viaggiare in Germania

In Germania gli spostamenti all'interno dei Land godono di tariffe agevolate. In Baviera, ad esempio, noi abbiamo sempre utilizzato il Bayern Ticket, un biglietto cumulativo giornaliero molto conveniente. Lo si può acquistare facilmente direttamente alle macchinette...

Norimberga

Ultima tappa del nostro bus tour nella Germania del Sud.Siamo arrivati qua nel primissimo pomeriggio, da Dresda, e siamo rimasti in città per poco meno di ventiquattro ore alloggiando in pieno centro all’Ibis Hotel di Königstraße

Cartoline da Lindau

Il nostro racconto fotografico della meravigliosa cittadina bavarese affacciata sul lago di Costanza. La torre del Mangturm con la treccia di Raperonzolo che spunta dalla finestra è una delle cose più carine e caratteristiche della città. Se non alloggiate a Lindau, ma nelle vicinanze, potete organizzare una gita in giornata

Non perdere neanche un istante!

Seguici sui nostri canali Facebook, Instagram e Youtube per non perdere neanche un post, un video o una foto dei nostri viaggi!

error: Content is protected !!

Pin It on Pinterest

Share This